Sindrome da congestione pelvica (congestione degli organi pelvici)
3.8
(37)
To change the language click on the British flag first

La sindrome da congestione pelvica è causata dalla congestione di sangue venoso nella pelvi, soprattutto nella cosiddetta piccola pelvi. Questo può avvenire in due modi.

Nel caso più semplice, le vene che deviano il sangue dalla pelvi nella vena cava inferiore inferiore sono troppo strette, compresse o chiuse.
Il sangue della vena renale sinistra può anche essere deviato verso gli organi pelvici (vedi sindrome dello schiaccianoci) e quindi contribuire a sovraccaricare le vene pelviche.

Spesso entrambe le possibilità sono da trovare insieme e portano a sintomi particolarmente forti.

 

Si osservano i seguenti sintomi:

  1. dolore addominale (spesso sul lato sinistro)
  2. forte dolore nella zona pelvica (tra la sinfisi e l’ombelico)
  3. aumento dei crampi mestruali
  4. forte o più forte sanguinamento mestruale
  5. dolore durante il rapporto sessuale (dispareunia)
  6. dolore ai genitali esterni – a volte indistinguibile dall’intrappolamento del nervo pudendo (nevralgia pudendo)
  7. eccitazione sessuale permanente e spiacevole
  8. congestione nell’area genitale (soprattutto nelle donne che hanno avuto parti multipli)
  9. gonfiore della vulva – tensione permanente all’interno della vulva
  10. dolore durante i movimenti intestinali
  11. urgenza e minzione dolorosa
  12. urina insanguinata (per lo più come tracce invisibili, detectbale solo al microscopio o con una striscia per il test delle urine – microematuria)
  13. emorroidi – sanguinamento durante la defecazione
  14. dolore anale profondo
  15. vene varicose nell’inguine e sui genitali esterni
  16. pienezza una debolezza della sinistra, poi anche della gamba destra
  17. gambe gonfie
  18. trombosi – spesso prevalentemente della gamba sinistra
  19. disfunzione erettile – a volte priapismo (spiacevole erezione peniena di lunga durata)
  20. varicocele (riempimento del sacco scrotale con vasi venosi simili a vermi – a volte doloroso, spesso scomodo, a volte interferente con la spermiogenesi)

Poiché la fuoriuscita dalle vene di sinistra è generalmente particolarmente ostacolata dalla lordosi della colonna lombare e dal sacro sporgente in avanti, il dolore al basso addome sinistro o al testicolo sinistro è una conseguenza particolarmente frequente. Le quantità di sangue della vena renale sinistra, che vengono condotte nella pelvi attraverso la vena ascendente lombare e la vena ovarica, cercano di collegarsi alla vena cava inferiore, che corre a destra della colonna vertebrale. Per arrivarci si preferisce che il sangue passi dagli organi pelvici nella vena pelvica profonda sinistra, da dove sfocia nella grande vena pelvica sinistra (Vena iliaca communis sinistra) e da lì raggiunge la vena cava inferiore attraverso il cosiddetto promontorio.  Il promontorio è la suddetta collina formata dal collegamento tra il sacro e la colonna lombare e sporge in avanti, soprattutto nelle donne. Il sangue del bacino sinistro e della gamba sinistra deve ora da un lato superare questa collina, ma è lì premuto contro le strutture ossee dalle arterie che giacciono sulle vene, che sono principalmente l’arteria pelvica destra. Secondo le prime descrizioni di due medici svizzeri, questa situazione viene chiamata costellazione di maggio-turner (vedi qui).

 

Le vene cronicamente tese si avvolgono come le cosiddette vene varicose e causano dolore che si sviluppa nella parete venosa stessa e negli organi congestionati. Le donne di solito lamentano dolori nella zona del basso addome sinistro (zona dell’ovaio sinistro) e gli uomini nel testicolo sinistro.

Schema dei tipici circuiti di bypass quando il sangue del rene sinistro è impedito di passare attraverso lo schiaccianoci arterioso e drena nella pelvi tramite collaterals. (Illustrazione in angiografia MR)

Sezione trasversale dell’addome superiore – vista dal basso Nell’angiografia MR e nell’ecografia, è possibile visualizzare la congestione della vena renale sinistra con la sua dilatazione e il percorso del sangue attraverso un tronc réno-rachidia alle vene della colonna vertebrale.

 

Rappresentazione delle vene collaterali sinistra lungo la colonna vertebrale in angiografia MR

Questo provoca dolore al basso addome sinistro o al testicolo sinistro. La quantità di sangue che viene fatta passare attraverso la vena ascendente lumbalis e la vena ovarica nella pelviale ora cerca una connessione con la vena cava inferiore, che corre a destra della colonna vertebrale. Per arrivarci si preferisce che il sangue passi dagli organi pelvici nella vena pelvica profonda sinistra, da dove sfocia nella grande vena pelvica sinistra (Vena iliaca communis sinistra) e da lì raggiunge la vena cava inferiore attraverso il cosiddetto promontorio.  Il promontorio è la suddetta collina formata dal collegamento tra il sacro e la colonna lombare e sporge in avanti, soprattutto nelle donne. Il sangue del bacino sinistro e della gamba sinistra deve ora da un lato superare questa collina, ma è lì premuto contro le strutture ossee dalle arterie che giacciono sulle vene, che sono principalmente l’arteria pelvica destra. Secondo le prime descrizioni, due medici svizzeri, questa situazione viene chiamata costellazione di May-Thurner.

 

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?