Lordosi/croce cava – causa di numerose sindromi di compressione addominale
3.5
(18)
To change the language click on the British flag first

Fisiologia della lordosi nell’uomo e in altri bipedi

Conseguenze negative dell’aumento della lordosi

Necessità della diagnostica funzionale sonografica della lordosi

La lordosi è la curvatura di una sezione della colonna vertebrale in avanti.

Fisiologia della lordosi nell’uomo e in altri bipedi

Il cammino eretto dell’essere umano rappresenta una peculiarità tra i tipi di locomozione animale. Con l’inizio dell’apprendimento a camminare, circa dall’undicesimo mese di vita, cambia la forma della spina dorsale da semplice arco del neonato sdraiato alla forma a doppia S dell’adulto eretto che cammina.

 

La colonna vertebrale del feto umano è a forma di C (a sinistra). Il bambino strisciante sviluppa una lordosi della colonna cervicale, la lordosi lombare non è ancora stata creata – foto a destra). Figuriamoci: K. M. BAGNALL, P. F. F. HARRIS E P. R. M. JONES. Uno studio radiografico della colonna vertebrale fetale umana. 1. lo sviluppo della curvatura cervicale secondaria. J. Anat. (1977), 123, 3, pp. 777-782

 

 

La colonna vertebrale degli adulti mostra una chiara lordosi lombare (LL), così come la cifosi toracica (TK), che si sviluppa con l’andatura bipede dell’uomo dopo l’età di 1 anno di età. Copyright © 2013 Hasan Ghandhari et al. Fig……: BioMed Research International, Volume 2013 (2013), Articolo ID 842624, 7 pagine http://dx.doi.org/10.1155/2013/842624, Valutazione del normale allineamento sagittale della colonna vertebrale e della pelvi nei bambini e negli adolescenti Hasan Ghandhari, Hamid Hesarikia, Ebrahim Ameri e Abolfazl Noori.

In altri bipedi (alcune specie di dinosauri e i conseguenti uccelli e canguri) la colonna vertebrale toracica e lombare sono orizzontali, in modo che la gravità non influenzi l’asse longitudinale della colonna vertebrale.

Scheletro di una colomba

 

Negli esseri umani, invece, la direzione gravitazionale e l’asse longitudinale della colonna vertebrale si trovano in un piano. Pertanto, la colonna vertebrale flessibile affonda insieme. I legamenti della colonna vertebrale determinano con la loro estensibilità individuale quanto i singoli corpi vertebrali possono muoversi in avanti o indietro rispetto all’asse verticale gravitazionale. Devono sporgere perché l’intera colonna vertebrale è esposta a forze che si discostano dalla direzione di gravità – le forze di locomozione, flessione e inclinazione laterale – delle nostre capacità motorie arbitrarie, oltre che alla gravitazione verticale.

Inoltre, l’articolazione dell’anca umana è costruita come quella di un’articolazione quadrupede e quindi ha il suo naturale punto di riposo a circa 90 ° di flessione dell’anca. Con una postura eretta, l’articolazione deve quindi essere allungata al massimo, spesso eccessivamente tesa, e anche il bacino è inclinato in avanti per compensare l’incapacità anatomica di un ulteriore allungamento dell’articolazione in piedi. L’inclinazione forzata del bacino in avanti può ora essere compensata solo da una curvatura di compensazione della colonna vertebrale lombare posteriore – questa è la lordosi. Il lavoro di mio padre, l’ortopedico Dr. Manfred Scholbach, ha rivelato queste peculiarità meccaniche del bacino umano, che fino ad allora era stato frainteso come un’inibizione dell’anca infantile. L’anca del neonato è già completamente tesa quando pedala con articolazioni “flesse” dell’anca distese sulla schiena e non può portare la coscia a contatto con il supporto. Gli adulti che dormono sdraiati sulla schiena con le gambe allungate o “allungano” le articolazioni dell’anca in posizione eretta, allungano le articolazioni dell’anca e anche la lordosi forzata, che è considerata normale negli esseri umani.

Conseguenze di un aumento della lordosi che causano la malattia

indietro verso l’alto

Questa lordosi è di varia entità nei singoli esseri umani. E’ co-determinato da numerosi fattori.

Il sostegno lombare è assicurato da un’elevata lunghezza corporea, tessuto connettivo molle (i legamenti spinali sono costituiti da tessuto connettivo), muscolatura molle, muscolatura debole (specialmente i muscoli glutei), anomalie spinali, masse corporee sporgenti nel torace e nell’addome (persone in sovrappeso, donne incinte e donne con seni pesanti), inclinazione pelvica in avanti. Le donne sono generalmente affette da una lordosi più forte rispetto agli uomini e alle ragazze prima della pubertà a causa della maggiore inclinazione pelvica. Durante la pubertà, il bacino nelle ragazze cresce più in avanti – questo porta ad una tendenza all’affondamento del bordo anteriore del bacino. Cresce anche più forte su entrambi i lati. Questo porta ad una maggiore forza di trazione dei muscoli flessori dell’anca (muscoli psoas) in corrispondenza della colonna lombare. Questi muscoli collegano le vertebre lombari con il bordo interno dell’osso della coscia. Se, durante la pubertà, la distanza tra i femori si allarga gradualmente nelle ragazze, una trazione verso il basso tende a svilupparsi alla colonna lombare.  Poiché le vertebre non possono essere compresse (prima l’osteoporosi delle donne anziane porta ad una sinterizzazione delle vertebre lombari insieme), la colonna vertebrale può solo seguire la trazione verso il basso piegandosi più fortemente – la lordosi si intensifica.

Le donne sono quindi particolarmente colpite da tutte le malattie secondarie di maggiore lordosi. Queste malattie secondarie comprendono le compressioni vascolari nella cavità addominale, alla coscia e al ginocchio, per tirare il diaframma sul plesso solare e per comprimere l’intestino tra i vasi (aorta e arteria intestinale superiore) o tra aorta e parete addominale.

I singoli quadri clinici sono mostrati qui: Compressione del celiaco Truncus e Ganglion coeliacum, sindrome dello Schiaccianoci, sindrome di Wilkie, sindrome di compressione di Vena cava, compressione di Vena femoralis, compressione di Vena poplitea, sindrome di May Thurner, congestione pelvica, compressione delle arterie renali e delle arterie del midollo spinale da parte del diaframma.

Necessità della diagnostica funzionale sonografica della lordosi

indietro verso l’alto

La lordosi è spesso già riconoscibile con l’esame fisico. In molti casi, tuttavia, il grado di lordosi determinato sonograficamente è sorprendente. A volte al culmine della curvatura lordotica della colonna vertebrale rimangono solo pochi millimetri al bordo interno della parete addominale e l’estensione della compressione degli organi interni non è visibile dall’esterno alla persona colpita.

L’esatta rappresentazione della lordosi e delle strutture compresse negli ultrasuoni dinamici è quindi di fondamentale importanza. I vasi e gli organi compressi sono esaminati sonograficamente in diverse posture. La pressione nei vasi viene determinata con gli ultrasuoni Doppler a colori, la compromissione della funzione dell’organo viene misurata con il software PixelFlux.

Il primo obiettivo nel trattamento di questi disturbi della compressione, prima di qualsiasi successivo trattamento farmacologico o chirurgico, è quindi la riduzione della lordosi. A questo scopo possono essere utilizzati esercizi di fisioterapia, sport speciali ed esercizi di yoga. In seguito si consigliano esercizi adatti, calzature e sedute, nonché costruzioni di letti per la riduzione della lordosi e della compressione.

Si prega di notare le nostre note sulle spiegazioni mediche di questo sito web.
*** Tradotto con www.DeepL.com/translator (versione gratuita) ***

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?